Servizi offerti da CIMO agli iscritti

 

1. Servizio di documentazione normativa on line

Il Servizio, realizzato dall’Istituto health Management è stato acquisito da CIMO nell’ambito di una convenzione che è stata stipulata con l’Istituto, ed è accessibile attraverso una specifica sezione del sito del Centro Studi CIMO che offre la possibilità di consultare la normativa che disciplina il rapporto di lavoro del medico dipendente dal SSN in una versione interattiva che consente di accedere all’argomento di specifico interesse.

 

2. Servizio risposta a quesiti
Il Servizio è ad accesso esclusivo per gli iscritti CIMO, che utilizzando il form accessibile dal link sopra riportato possono inviare un quesito concernente il proprio rapporto di lavoro direttamente al prof. Marzio Scheggi, responsabile scientifico dell’Istituto Health Management, che in base alla convenzione che disciplina i rapporti tra la CIMO e l’Istituto stesso risponderà personalmente al quesito posto.

 

3. Servizio di assistenza legale
Il servizio di tutela legale per le controversie di lavoro, in relazione all’attività in qualità di dipendente o convenzionato, degli iscritti è affidato alle singole Federazioni Regionali CIMO; l’iscritto deve quindi rivolgersi alla propria Segretaria Regionale per l’autorizzazione ad accedervi.

 

4. Verifica busta paga e calcolo pensione teorica
Per richiedere tale servizio occorre inviare a: CIMO, Via Btg. Val Leogra 38/R 36100 Vicenza; email: segreteria@cimoveneto.it; (tel. 0444/966131; fax 0444/964265), la seguente documentazione:

a) fotocopia busta paga attuale;

b) stato di servizio, o dichiarazione con precisa indicazione di tutti i periodi e qualifiche ricoperti;

c) scheda relativa ad inquadramento economico in atto (stipendio, IIS, ISM, RIA, salario di posizione e risultato);

d) in caso di passaggio di qualifica presso ente o enti diversi: produrre anche la scheda d’inquadramento economico nella qualifica di provenienza, con indicazione delle anzianità;

e) in caso di verifica stipendio con riferimento a tutti i servizi resi: produrre tutte le schede d’inquadramento disposte in applicazione dei vari accordi di lavoro.

La risposta richiede almeno 30 giorni dal ricevimento della documentazione completa.

 

5. Patronato
loco patronato acliConvenzione con il Patronato ACLI.

 
 

Servizio d’assistenza e di consulenza tecnica medico legale, gratuito agli iscritti CIMO ed ai loro familiari, per il conseguimento delle prestazioni, previste dalla normativa regolante la previdenza, la quiescenza e la malattia professionale, fornite dai vari Enti (INPDAP, INAIL, INPS, ecc.), nonché l’assunzione del patrocinio nelle opportune sedi giurisdizionali.
L’iscritto, e/o il suo familiare, può recarsi direttamente, presentando la tessera CIMO, presso la sede del patronato della sua città, i cui indirizzi sono reperibili nel sito www.patronato.acli.it

 

6. Assistenza fiscale
CAF ACLI   Convenzione con i CAF ACLI.

 
 

Presso tutte le sedi periferiche dei Centri di Assistenza Fiscale, gli iscritti CIMO possono ottenere gratuitamente il visto di conformità al modello 730 già compilato oppure l’assistenza alla compilazione ed all’elaborazione del modello stesso, pagando la tariffa convenzionata. Il CAF è in grado di dare assistenza anche nella compilazione del modello Unico e nella denuncia ICI.
Gli indirizzi delle sedi CAF regionali sono reperibili nel  sito www.caf.acli.it


CAF COLDIRETTIConvenzione con i CAF COLDIRETTI.

 

Oltre al modello 730 e al modello Unico sono offerti:

  • Altri servizi fiscali (ad esempio, calcolo e stampa dei modelli necessari per il pagamento dell’IMU e della TASI);
  • Servizi gratuiti svolti in convenzione con l’Inps,
    • elaborazione e/o assistenza nella compilazione delle DSU – Dichiarazioni Sostitutive uniche per la richiesta di prestazioni sociali agevolate (ISEE);
    • elaborazione delle Dichiarazioni Reddituali dei pensionati (Modelli RED);
    • elaborazione delle dichiarazioni ICRIC, ICLAV, ACC AS/PS.

Dei servizi fiscali possono usufruire, a tariffe agevolate, tutti gli iscritti CIMO ed i loro familiari tramite il Caf e le strutture operative delle società di sevizi di cui si avvale.

 

7. Banca dati documentale

L’obiettivo della banca data è quello di mettere a disposizione di coloro che ai vari livelli di responsabilità sono impegnati nel difficile compito di presidiare i diritti dei medici italiani uno strumento di semplice ed immediato utilizzo che consenta di accedere in maniera selettiva ad un patrimonio informativo di particolare utilità per una lettura critica delle norme che disciplinano il rapporto di lavoro del dirigente medico e della loro applicazione ai differenti livelli istituzionali di governo del Servizio sanitario nazionale (nazionale, regionale, aziendale).

I destinatari elettivi di questo nuovo servizio sono i segretari aziendali, che si misurano quotidianamente con un compito reso oggi ancor più arduo dalle modifiche recentemente apportate al quadro normativo, modifiche che hanno aumentato la discrezionalità decisionale delle direzioni aziendali e di converso ridotto ruolo e prerogative delle organizzazioni sindacali. In questo contesto è ancor più importante per loro poter accedere a documenti che supportino la dialettica negoziale che su certi temi, con tutti i limiti che l’accennato quadro normativo determina, essi sono chiamati a continuare a svolgere.

entra nella banca dati